Avola:Corrado De Luca finito nei controlli delle forze dell’ordine!

Finalmente,Corrado De Luca (detto Corrado Spampina) è stato preso con le mani nel sacco

Il 31 Agosto c.a.,finalmente,ancora una volta (avete letto bene) gli agenti di polizia del Commissariato di Avola insieme ai militari della Guardia di Finanza,hanno sequestrato – in attesa della scadenza dei termini di legge per la confisca – grazie all’intensificazione degli specifici servizi organizzati ad Avola per il contrasto all’abusivismo commerciale e allo sfruttamento di manodopera illegale ed alla contraffazione di marchi,articoli da spiaggia ed oggettistica di vario genere, al noto Corrado De Luca (detto Corrado Spampina) di cui il nostro collaboratore Maurizio Inturri ne ha parlato in un articolo precedente. (leggi qui )

Corrado De Luca (Corrado Spampina)

Il De Luca,infatti,come si evince da un articolo redatto da un’altra testata giornalistica,sembra – anzi dalla lettura dell’articolo ( qui ) – con certezza ” già noto alle forze di Polizia ” non ha mai chiesto ed ottenuto alcuna autorizzazione dagli uffici del Comune del Avola,eppure il luogo della vendita era sotto gli occhi di tutti,Piazza Esedra. (per chi non la conoscesse clicchi qui )

Come mai amministrazione,polizia municipale,

consiglieri comunali attenti al turismo,

alle regole,ai pagamentiecc.. non si sono mai accorti di nulla?

Come mai questo silenzio assenso?

Mentre in tanti,commercianti,dipendenti,pensionati rischiano di impoverirsi ancora di più pur di essere in regola con il fisco,costui – il De Luca – come da estratto di una testimonianza che ho pubblicato in precedenza, ” campava fregandosene del tutto indisturbatamente “,utilizzando illecitamente la concessione del suolo pubblico e la connessa licenza per l’esercizio del commercio rilasciate dal Comune di Avola ad una donna siracusana e di cui era illecitamente subentrato?

Ma cosa ancor più grave,com’è possibile che nessuno avesse mai chiesto il rilascio dello scontrino fiscale e se gli fosse stato negato non ha chiamato le forze dell’ordine per verificare – come oggi sappiamo – che il De Luca aveva  omesso l’ installazione del misuratore fiscale, che provoca ad un bar per la mancata omissione di uno scontrino per un caffè di soli 0,80 centisimi/euro,una multa salatissima?

Si rimani allibbiti dal comportamento assente di chi governa la città,che ha dimostrato di essere presente su Facebook ( ricordo il caso dell’agente di Polizia Municipale Nino Giglio ) e testate giornalistiche locali e non,ma di non essersi accorti che anche lo scorso hanno lo stesso ” CORRADO DE LUCA ” ,era presente al solito posto (piazza Esedra) con la stessa merce (guardate la figura sotto).

Speriamo che adesso il Sindaco dott.Luca Cannata,il Prefetto,il Questore e gli organi competenti facciano chiarezza su tale mistero e su tutti gli articoli – denuncia pubblicati dalla nostra redazione e dal dott. Maurizio Inturri!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...