Avola:Pino Caldarella candidato a sindaco per il PD fa una dichiarazione con buchi ovunque!Qui tutta la verità!

Siamo sicuri che in campagna elettorale tutto sia lecito,o meglio non esiste confine tra etica e morale,ma spacciarsi per un giornale,nemmeno per blog, senza nessun indirizzo fisico,telefono,senza ideologia e soprattutto rispetto etico c’è molto da ridere,soprattutto se non ha ” peli sulla lingua “…

Ma alla fine,grazie anche alla dichiarazione del dott.Giuseppe Caldarella e alle vociferazioni che da anni voleggiano sui social,abbiamo capito che si trattava di una Pagina Facebook di una politica di sinistra estremamente piddina!

Ma adesso,passiamo all’interessante dichiarazione del candidato a sindaco Pino Caldarella – già consigliere comunale – per fare un pò di chiarezza e trasparenza senza ” peli sulla lingua “,senza andare sul personale perchè non lo conosciamo,tracceremo la sua ascesa in campo!

Manca il simbolo del PD,ma questo escamotage è vecchio visto che il cerchio delle coalizioni deve chiudersi,ma la dichiarazione del dott.Pino dice tutto.

Innanzitutto,integralmente,riportiamo quanto postato sulla pagina facebook poc’anzi citata:

***ANTEPRIMA GIORNALE DI AVOLA***

Pronta a partire l’avventura del dott. Pino Caldarella, candidato a sindaco di Avola. IN ANTEPRIMA per tutti gli amici e le amiche del Giornale di Avola il suo manifesto e LE SUE PRIME DICHIARAZIONI: “Dopo 5 anni di divisioni la città ha bisogno di unità e di un sindaco che si metta al servizio di tutti quelli che amano Avola, siano essi sostenitori o avversari. Tantissimi tra associazioni, imprese, professionisti e cittadini di buona volontà mi hanno spinto a raccogliere questa sfida perché non vogliono più rimanere esclusi. Con queste energie che chiedono di essere coinvolte per dare il loro contributo possiamo cambiare la città non a beneficio di pochi, ma a vantaggio di tutti”. 

Una dichiarazione perfetta,nulla da dire se non fossimo a conoscenza dello scenario precedente di cui una parte tramite post e blog è già stata pubblicata e quindi è giusto mettere in evidenza da dove nasce la CANDIDATURA DI PINO CALDARELLA!

Era il 22 marzo 2017,quando tutti condividevano e commentavano la nota del consiglio direttivo e soci del PD di Avola con cui,Michele Dell’arte contesta così la scelta di Pino Caldarella a Candidato a Sindaco, a sostituzione di Corrado Santuccio assunta a quanto pare dalle segreterie siracusane senza ascoltare il consiglio:

La strategia dapprima di prendere tempo e successivamente addirittura di bypassare la volontà del circolo per confezionare una candidatura decisa nelle segreterie siracusane è inaccettabile. Occorre infatti chiarire che tutto il direttivo cittadino aveva dato al segretario carta bianca per la sua candidatura che, come dallo stesso dichiarato più volte, era già in campo. Ora, a pochi mesi dalle elezioni, apprendiamo che lo stesso segretario non è più candidato e che il Pd proporebbe il nome di Pino Caldarella. Nulla sulla persona, stimato professionista e valido consigliere, ma le scelte si fanno nei circoli – dice – assistiamo a un fallimento dell’attuale segreteria del Pd che dapprima non ha saputo mettere in campo un programma e oggi neanche un candidato. Ragion per cui, a nome anche di molti compagni e amici, chiedo pubblicamente le dimissioni del segretario e successivamente parlare di eventuali nomi per l’imminente campagna elettorale. Non accettiamo di rimanere ostaggi di un segretario che a pochi mesi dalle elezioni ancora non sa neanche che pesci pigliare. Ove non si dovesse registrare un giro di boa con le sue dimissioni da parte del segretario, io come molti siamo pronti a dimetterci dagli organismi ci‎ttadini del partito che di fatto con questa segreteria non ci rappresenta“.

Ricordi di Corrado Santuccio

Vista tale nota e confrontata alla sua dichiarazione,la scelta di Pino Caldarella,sembra incoerenza sia all’interno del partito che sotto ogni aspetto!!

Il segretario del PD di Avola – dott.Corrado Santuccio – ,come tutti sapranno,ha lottato (vedi foto sopra) per ben cinque anni contro l’attuale sindaco uscente dott.Luca Cannata,e non solo con foto scherzose,ma anche organizzando conferenze e dibattiti su quanto l’attuale amministrazione non avrebbe fatto e avrebbe dovuto fare.. 

Ma allora,perchè nella dichiarazione l’attuale consigliere comunale e candidato a sindaco Caldarella si esprime dicendo:

Tantissimi tra associazioni, imprese, professionisti e cittadini di buona volontà mi hanno spinto a raccogliere questa sfida perché non vogliono più rimanere esclusi [??]

Forse è meglio fare un passo indietro,quando nell’ottica di una strategia politica e non solo,si stava preparando una campagna elettorale di quelle uniche ed in assoluto mai vista per Avola ” TUTTI PER UNO CONTRO UNO“,perchè  ” senza peli sulla lingua “,la battaglia vera è tutti contro ” L’AMMINISTRAZIONE CANNATA “,nulla di strano:questa è la politica da che mondo e mondo!!

Ma quale programma comune per il bene della città?

Questo è il punto cruciale che i cittadini chiedono!

Ma in questo articolo vogliamo andare oltre,perchè noi non stiamo seduti dietro le scrivanie…

Già a fine gennaio,alcune testate giornalistiche,cercavamo di capire i papabili candidati a sindaco e c’eravamo vicino,infatti nelle settimane a seguire,si iniziavano a compiere i compiere i primi passi per capire la migliore strategia da adottare in vista delle elezioni dell’11 giugno. I movimenti,seppur pochi ne erano a conoscenza,erano tanti da tutti i fronti..

Il momento clow è stato quando in una stanza di una segreteria politica,si sono trovati riuniti tutti i candidati a sindaco tranne Simone Libro e Daniele Calvo..finalmente il primo passo era stato compiuto,ora il secondo step nella stessa sede era capire se c’era la volontà dei candidati di fare un passo indietro nella propria candidatura per decidere nella successive sedute un candidato tra i presenti su cui affidare il compito di leader e quindi di candidato a sindaco per la coalizione e poi proseguire con un programma comune.

Nessuno ci crederà mai,ma tutti avevano fatto un passo indietro ed erano pronti ad unirsi in un fronte comune,se qualcuno di cui è meglio non parlare – mentre tutti dopo due ore si stavano alzando per darsi appuntamento al più presto e andare a mangiare un boccone (erano circa le 23.00) – aprì maledettamente bocca esclamando:

io avrei un nome da proporre che non è presente ma al 90% mi dirà di si alla sua candidatura!!

Vi lascio immaginare il nome,ma le bestemmie e le sedie che volarono in aria, furono un momento inimmaginabile e di pazzia pura!!

Ma continuiamo….

In questa occasione a rappresentare il PD c’erano diversi esponenti,tra cui Santuccio quale candidato a sindaco e specificare tale passaggio è importante per capire il succedersi degli avvenimenti tra cui il comunicato del PD con la sostituzione di Santuccio in favore di Caldarella descritta nella nota di Michele Dell’Arte e infine la nota del movimento Insieme per Avola,del 22 marzo, che dichiarava:

“Il nostro movimento visto il comportamento scorretto adottato dal Pd in tavolo di trattative, non appoggerà mai un loro candidato, chiunque esso sia. Non si può venire ad un tavolo di trattative solo per sponsorizzare il proprio candidato, o meglio il proprio nome, invece di cercare alleanze per trovare il candidato ideale da proporre ai cittadini e poi solo perché non si trova l’appoggio dei probabili alleati si cerca di distruggere il lavoro fatto per mesi e mesi degli altri. Per quanto riguarda il comportamento delle altre forze politiche, credo che non siano tanto lontani dal nostro pensiero, a loro la risposta“

Tutto ciò sopra citato valida le nostra tesi e articolo in tutti i punti..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...